ALLA CORTE DI ISABELLA DE’ MEDICI ORSINI Sabato 24 alla biblioteca comunale di Siderno la presentazione-evento del libro di Sandra Ianni

Un viaggio tra emozioni, profumi e sapori che trascende la dimensione del tempo. E’ l’essenza del libro “Alla corte di donna Isabella de’ Medici Orsini. Racconti e ricette” (2018, YouCanPrint) scritto dalla sociologa e storica della gastronomia Sandra Ianni, che verrà presentato nel corso di uno specialissimo evento organizzato per sabato 28 settembre alle 17 nella sala convegni della biblioteca comunale “Armando La Torre” di Siderno.

La manifestazione è patrocinata dal Comune di Siderno ed è stata organizzata dalla docente e critico letterario Simona Masciaga, che ha fortemente voluto questa tappa sidernese del tour di presentazioni del libro di Sandra Ianni, frutto di un’originalissima lettura della vita nelle corti del ‘500, attraverso le vicende e le passioni di Isabella de’ Medici Orsini, duchessa di Bracciano, arricchendo il narrato con una serie di ricette incentrate non solo sulla gastronomia, ma anche sulla cosmesi e sui rimedi terapeutici utilizzati nelle corti rinascimentali. Partner dell’iniziativa sono l’associazione “Amici del Libro e della Biblioteca” e lo spazio culturale “MAG. La ladra di libri”.

La presentazione del libro, dunque, costituisce l’occasione per compiere un affascinante viaggio nel tempo, attraverso racconti, sapori e profumi del XVI secolo, e l’organizzazione ha inteso coinvolgere alcune figure fondamentali di prestigio, che offriranno i loro preziosi contributi.

Se Simona Masciaga dialogherà con l’autrice entrando nei contenuti del libro, infatti, interverranno la docente di storia del costume Katia Aiello, il medico nutrizionista Giuseppe Mirarchi e la fondatrice della “Casa delle erbe” Marò D’Agostino. Il pomeriggio sarà impreziosito da una sfilata curata dalla sezione moda dell’IPSIA di Siderno e dai reading dell’attrice e autrice teatrale Maria Pia Battaglia.

 

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.