IL CALABRESE Ciccio Musmeci presenta da MAG il suo secondo romanzo

Il mare e la narrativa. E’ uno dei connubi più felici della letteratura contemporanea, da Hemingway in poi. L’orizzonte infinito e le onde che fanno conoscere la quiete della bonaccia ma anche la furia dei marosi sono fonti d’ispirazione assai efficaci, specie quando la solitudine lascia ampi spazi di riflessione che preludono a esplosioni di fantasia, o avventure crude nel loro realismo.

Francesco “Ciccio” Musmeci, siciliano di origine ma roccellese di adozione, venerdì 20 settembre alle 18,30 nello spazio culturale “MAG. La ladra di libri” presenta il suo secondo romanzo “Il calabrese” (2019, Ludo edizioni). E lui, pescatore di mestiere, il mare lo conosce bene.

La presentazione sarà impreziosita dall’intervento di Claudio Cojaniz, pianista jazz di fama internazionale, che ha curato la postfazione del libro.

Gianluca Albanese dialogherà con l’autore.

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.