LA PROSA INCONTRA LA POESIA Martedì 27 a Siderno Superiore si presentano i libri di Pancallo e Ricupero

Dopo la felice serata di Caulonia, la manifestazione “La prosa incontra la poesia” arriva a Siderno Superiore per completare il ciclo di eventi connessi alla mostra “L’Ulisse calabrese” nella quale, fino a fine mese, sono esposte a palazzo Falletti le opere di Lawrence Ferlinghetti.

E così, martedì 27 agosto alle ore 21.30 a piazza Cavone, si presenteranno il romanzo “Il testamento di palazzo Fragalà” (2019, Pellegrini) di Renato Roberto Pancallo e la raccolta di poesie in vernacolo di Calabria “Senteri” (2019, Grafiche Spataro) di Martino Ricupero.

Un romanziere e un poeta, amici nella vita e co-fondatori dell’associazione culturale “Scena Futura”, daranno vita a un dialogo col moderatore Gianluca Albanese, in cui i temi fondamentali del romanzo di Pancallo saranno inframmezzati dagli struggenti versi delle poesie di Ricupero.

Le due opere, del resto, hanno molte cose in comune: sono ambientate nel Sud, e con una impagabile capacità di coglierne sia gli aspetti più affascinanti del paesaggio e del carattere dei propri abitanti e sia quelli meno edificanti, come la ricerca dell’arricchimento facile, il disordine urbanistico e la tutela, sempre più difficile, degli antichi valori.

Introdurrà la serata, come sempre, il presidente del comitato “pro piazza Cavone” Aldo Caccamo, che ha dato il proprio prezioso contributo alla riuscita delle manifestazioni connesse all’Ulisse calabrese che hanno portato il borgo antico di Siderno Superiore al centro dell’attenzione del calendario di eventi culturali locridei dell’estate in corso.

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.