VINCENZO ALIA Percussionista per vocazione, dal Drumline Studio al palco dell’Ariston

LOCRI – Per lui ogni oggetto può diventare uno strumento a percussione e, nonostante la giovane età, è già apprezzato da un vasto pubblico di estimatori e allievi dei corsi di formazione. Ci riferiamo al musicista locrese Vincenzo Alia, titolare del Drumline Studio di via Matteotti, che farà parte degli strumentisti che accompagneranno il cantautore sidernese Nino Tarzia alla fase finale del concorso “Sanremo Rock”, dal 4 a 7 giugno al teatro Ariston della città dei fiori, il cui vincitore parteciperà alla prossima edizione del Festival della canzone italiana.

Una bella soddisfazione per Alia, che oltre che come batterista e percussionista, ha curato tutta la pre-produzione dell’album di Nino Tarzia che sta per uscire e che avrà come titolo “Casa Radio Città”, direttamente nel Drumline studio.

Un lavoro che ha visto il coinvolgimento di alcuni tra i migliori musicisti della nostra zona, da Francesco Sgambelluri a Manuela Cricelli, da Pappe Platani a Gianfranco Ozzimo, con la sapiente regia di Daniele Mangiola nelle fasi di mastering e fonia.

Ebbene, l’avventura continua sul palco dell’Ariston, mostrando come il lavoro di gruppo paga sempre e potrebbe portare un nostro cantautore alla prossima edizione del Festival di Sanremo.

Intanto, tra un progetto e l’altro, Vincenzo Alia prosegue la fase di registrazione del suo primo album, in cui le percussioni occupano un ruolo di primo piano, e prepara tutta una serie di iniziative formative e promozionali in cui riesce a stupire il pubblico coi suoi virtuosismi.

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.